Indice del forum www.spiritoconlascure.it
Il Forum di Za-gor Te-nay
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista degli utentiLista degli utenti   Gruppi utentiGruppi utenti   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 
Indice del forum

          
IN PREPARAZIONE IL RADUNO AUTUNNALE 2019 ***

Emozioni lontane
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Consiglio di primavera
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Gianpy
Zagoriano Advanced
Zagoriano Advanced


Registrato: 08/02/05 17:27
Messaggi: 214

MessaggioInviato: Gio Mag 16, 2019 1:58 pm    Oggetto: Rispondi citando

C un momento particolare nei pomeriggi invernali: quando viene sera e cala lentamente la notte. Siamo a dicembre, o gennaiomagari il pomeriggio non stato troppo freddo e, anz, c stato il sole sia pur un sole morente.

Ma verso sera linverno si riappropria del proprio tempo e del propro spazio.

Nelle case le prime luci si accendono a scacchiera mentre nelle vie i primi lampioni tremolanti effondono una luce giallagnola su terreno in gran parte bagnato dalla neve.
In cucina borbotta la pentola delle castagne e sulle stufe le bucce di mandarino rinsecchiscono esalando un aroma dolce e pungente, che sa di Natali lontani.

lora in cui, nei condomini, si accende il riscaldamento e si sente quel caratteristico rumore, sordo e grattugioso, dellacqua calda che gorgoglia nei termosifoni e che sa di brodo e di calcare.

Fuori quasi buio ormai e comincia a spirare un vento, non forte ma pungente. Le stradine, che qualche ora prima erano popolate da bambini vocianti, ora appaiono desolatamente deserte.

Alcuni piccoli negozi chiudono e quelli che rimangono aperti sono pressoch deserti.

La neve, col freddo serale, ghiacciata nuovamente e scrocchia sotto i passi dei pochi che si avventurano fuori.

Una di queste stradine, costeggiata da case sempre pi piccole con graziosi giardinetti, conduce fuori dal villaggio, verso la collina, verso la campagna, verso i boschi.

Seguendola, inseguiti dal fiato condensato che esce dalla nostra bocca, arriviamo ad un piccolo ponticello in legno su di un altrettanto piccolo rio, di cui a causa del buio, non riusciamo a scorgere lacqua ma di cui sentiamo il ritmico ribolllire.

Superato il ponticello, i lampioni si diradano per poi sparire e la strada si fa sentiero, sentiero che si inerpica verso la collina coperta dalla neve.
Camminiamo su arbusti congelati dal freddo e piccoli avvallamenti di neve e, dopo circa trenta minuti, abbiamo raggiunto la vetta della collina.

Si para dinnanzi a noi lo spettacolo della valle sottostante, delimitata dai boschi scuri e coperta da un candido manto di neve immacolata.

Se c la luna piena, latmosfera pare immersa in una sognante e silenziosa luminosit.

Scorgiamo il rio che abbiamo appena attraversato e che, piegandosi in anse, si perde in lontananza, verso il bosco, una macchia scura e densa.

Potremmo continuare, scendere verso la valle, attraversarla e raggiungere il bosco ma non lo facciamo perch questo , ormai da mesi, il loro regno.
Sono invisibili, si nascondono nel cuore dei boschi, sulle sommit pi remote ed impervie e, di tanto in tanto, scendono a valle a compiere le loro razze.

Sono loro... i falchi delle nevi!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Consiglio di primavera Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3
Pagina 3 di 3

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group