Indice del forum www.spiritoconlascure.it
Il Forum di Za-gor Te-nay
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista degli utentiLista degli utenti   Gruppi utentiGruppi utenti   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 
Indice del forum

          
IL RADUNO AUTUNNALE 2019 - BOLOGNA 16-17 NOVEMBRE***

LA BANDA DEI CINQUE - ( speciale n 28 )
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Commenti sulle storie
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
giaguaro2
Iper Zagoriano
Iper Zagoriano


Registrato: 08/12/10 09:38
Messaggi: 7787
Localit: Gallarate

MessaggioInviato: Ven Apr 08, 2016 10:54 pm    Oggetto: Rispondi citando

Numero_Sei ha scritto:
Questo deriva dalla mia visione del personaggio originario: lo Zagor nolittiano capitava spesso che venisse messo fuori gioco se colto di sorpresa (fin dal n.1, dove deve intervenire Cico a salvarlo). Boselli a suo tempo ha un po' cambiato le carte in tavole, smussando questo lato del personaggio e in effetti, forse dovrei rendermi conto che questo, da una parte dei lettori, oggi non pi ritenuto accettabile, e regolarmi di conseguenza.

Al di l della mia valutazione su questa storia, caro Roberto, mi incuriosisce questo tuo passaggio. Oltre a questa tua esplicita "ammissione", nel tuo primo intervento in questo topic, parli della "tua visione del personaggio" in relazione alla storia "Zagor Racconta", come se quello fosse il tuo modello a cui far riferimento.
In effetti mi ha fatto una strana impressione questo speciale, che sembra riportare indietro Zagor ai tempi pre-Rinascimento.

Il "tuo" Zagor quindi questo?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Walter Maddenbrook
Zagoriano Super
Zagoriano Super


Registrato: 17/11/03 14:25
Messaggi: 2658
Localit: Massa

MessaggioInviato: Dom Apr 10, 2016 8:07 pm    Oggetto: Rispondi citando

A me la storia piaciuta, anzi mi piaciuto lo Speciale. E sottolineo questa caratteristica perch gli Speciali ormai da anni erano uno peggio dell'altro. Bravo quindi Altariva ad aver usato sapientemente il limitato numero di pagine che offre l'uscita annuale non soffermandosi troppo sugli inutili cazzotti, ma scegliendo un giallo con una struttura costruita su continui intrecci e capovolgimenti di fronte tra buoni e cattivi.
Voglio sottolineare anche il colpo di scena della rivelazione dell'assassino, perch mi ha sorpreso, ed ormai un fatto veramente raro su Zagor.

Sul discorso delle botte in testa: a me ci che ha fatto storcere il naso nelle fasi di scontro non sono state tanto queste, quanto una conduzione generale troppo sincopata, in particolare durante l'incendio nel magazzino e la resa dei conti finale (esempio: Jacob viene fatto fuori in una rapida vignetta senza alcun pathos, o Zagor si taglia le corde con la abusata roccia appuntita). Anche qua, forse si accelerato per non sprecare troppe pagine ma il risultato purtroppo insoddisfacente, e l'adrenalina non ha il tempo per scorrere.

Sul ritorno allo Zagor di Nolitta: leggendo la storia non mi mai venuto in mente che fosse uno degli obiettivi, ma se ora apprendo che lo era, per me non stato centrato. L'ho trovato infatti un po' troppo indifferente a quanto gli accade intorno, che fa s il suo dovere di eroe ma con impatto emotivo decisamente scarso. La partecipazione di pancia dello Zagor di Nolitta, invece, le sue esplosioni di collera, perfino la sua umoralit sono lontane anni luce, non scherziamo.
Che questa non una critica alla storia in s, eh. Pu andar bene anche questa versione, ma se parliamo dello Zagor classico un'altra cosa.

Ma a parte questi aspetti, che sinceramente non avrebbero trovato posto in questo mio commento se non ne avessero parlato altri in quanto li considero marginali, ribadisco che stata una buona lettura, la trama robusta e ben scritta, con personaggi pi che discretamente delineati (anche la veloce comparsa Beverly ha tempo di non essere piatta).
Poich, a differenza di altri, non mi era piaciuto affatto il Maxi di Verybad, saluto questa progressione (ai miei occhi) e aspettiamo la terza prova.
_________________
"Ahh, m te ne pidjh' pi sol' che Paperino, ma anc'.... Sagr!"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
giaguaro2
Iper Zagoriano
Iper Zagoriano


Registrato: 08/12/10 09:38
Messaggi: 7787
Localit: Gallarate

MessaggioInviato: Dom Apr 10, 2016 9:38 pm    Oggetto: Rispondi citando

Walter Maddenbrook ha scritto:
Sul ritorno allo Zagor di Nolitta: leggendo la storia non mi mai venuto in mente che fosse uno degli obiettivi, ma se ora apprendo che lo era, per me non stato centrato. L'ho trovato infatti un po' troppo indifferente a quanto gli accade intorno, che fa s il suo dovere di eroe ma con impatto emotivo decisamente scarso. La partecipazione di pancia dello Zagor di Nolitta, invece, le sue esplosioni di collera, perfino la sua umoralit sono lontane anni luce, non scherziamo.
Che questa non una critica alla storia in s, eh. Pu andar bene anche questa versione, ma se parliamo dello Zagor classico un'altra cosa.

Non so se il tuo commento, che arriva in scia al mio, ci faccia riferimento o solo un'impressione per via della cronologia dei post. Comunque, ne approfitto per chiarire ulteriormente: nemmeno io ci vedo lo Zagor nolittano, ma piuttosto quello successivo (infatti mi sono limitato ad un generico "pre-rinascimento"). Secondo me, lo "Zagor nolittiano" scritto da altri autori tende a risultare in questo modo: le botte in testa, ad esempio, sono pi una conseguenza che un espediente cercato. Invece col rinascimento vengono (pian piano) cambiati i presupposti basilari, e ci si allontana dal modello originale in modo sostanziale, in modo pi radicale.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Walter Maddenbrook
Zagoriano Super
Zagoriano Super


Registrato: 17/11/03 14:25
Messaggi: 2658
Localit: Massa

MessaggioInviato: Lun Apr 11, 2016 10:17 am    Oggetto: Rispondi citando

No Giorgio, il mio commento lo avevo scritto prima "offline" e quando l'ho postato finito sotto il tuo, ma in modo casuale.
Quindi mi riferivo gli interventi fatti in precedenza.
Rileggendo il mio post, devo per dire che forse mi sono spinto troppo oltre rispetto quanto affermava Altariva: mi sembra che lui parlasse dello Zagor nolittiano solo in riferimento (e direi in contrapposizione) a quello pi tosto e sicuro portato da B&B, mentre il personaggio originale era pi fallibile. Non intendeva in modo tout court come invece strutturata la mia risposta, credo.
_________________
"Ahh, m te ne pidjh' pi sol' che Paperino, ma anc'.... Sagr!"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Ken Parker
Zagoriano Super
Zagoriano Super


Registrato: 09/02/09 00:45
Messaggi: 4006
Localit: Roma

MessaggioInviato: Lun Apr 25, 2016 9:18 am    Oggetto: Rispondi citando

Due brevi premesse:
1) ribadisco la mia idea che chi legge i commenti a una storia non pu essere tutelato dallo spoiler, perch chi commenta al 95% gente che ha letto la storia e ne parla, quindi io non mi preoccupo degli spoiler
2) ho letto i commenti precedenti per non ripetere cose gi dete.

Detto ci, ho letto con piacere la storia, che ho trovato ben costruita e accattivante fino alla fine. Buona trama, bell'intreccio e buoni anche i colpi di scena.
La considerazione di fondo che mi viene da fare forse riguarda i tempi del racconto, e mi rifaccio anche a quanto detto da Walter Maddenbrook:
Walter Maddenbrook ha scritto:
a me ci che ha fatto storcere il naso nelle fasi di scontro non sono state tanto queste, quanto una conduzione generale troppo sincopata, in particolare durante l'incendio nel magazzino e la resa dei conti finale (esempio: Jacob viene fatto fuori in una rapida vignetta senza alcun pathos, o Zagor si taglia le corde con la abusata roccia appuntita). Anche qua, forse si accelerato per non sprecare troppe pagine ma il risultato purtroppo insoddisfacente, e l'adrenalina non ha il tempo per scorrere.

Il problema infatti credo sia proprio questo. Ogni situazione viene chiusa sempre troppo rapidamente, perch necessario passare al quadro successivo. Il che rende necessario magari anche il togliere di mezzo Zagor per il momento, anche a costo di fargli fare la figura dell'ingenuo. Questo, per i miei gusti, fa perdere un po' il piacere del racconto, toglie atmosfera, toglie l'eroe che ogni tanto pensa anche, elimina il tentativo di capire. Zagor corre solo appresso a quello che c' da fare, e non avrebbe certo il tempo, in questo forsennato precipitarsi, di capire qualcosa di quanto sta avvenendo. Se un appunto posso fare all'amico Roberto Altariva proprio che, in relazione alla dimensione dello speciale, fose necessario tarare anche la quantit delle cose da far succedere, altrimenti il rischio frenesia e guazzabuglio si alza tantissimo.
A pag. 100 c' poi una cosa che non capisco. Kevin ha un coltello col quale ha ucciso Dunstan, lo lancia a Zagor, che lo schiva, e poi ne tira fuori un altro: da dove? Il fodero del pugnale lo porta a destra (ed gi vuoto), il coltello lo estrae da sinistra, e comunque il primo dove lo aveva preso?
Insomma, a parte questa sproporzione tra ansia della situazione e possibilit di gustarsi la trama, che ho provato io, la storia bella e Altariva dimostra una buona conoscenza del personaggio e delle sue prerogative. L'eccesso di ritorno del rimorso di Patrck Wilding negli ultimi tempi effettivamente sta diventando un po' pesante. Da che era argomento tab a che ogni volta ci deve spiegare il suo comportamento mi sembra troppo; in questa storia indubbiamente ci sta anche bene, ma quando avviene io non ho avvertito il pathos che una simile reminiscenza dovrebbe avere.
Chiarolla coi suoi disegni sempre emozionante.
_________________
"SO LONG!"
https://blog.libero.it/QuelPocoDaDire/view.php
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Walter Maddenbrook
Zagoriano Super
Zagoriano Super


Registrato: 17/11/03 14:25
Messaggi: 2658
Localit: Massa

MessaggioInviato: Gio Apr 28, 2016 9:21 pm    Oggetto: Rispondi citando

Quoto tutto quanto ha replicato Stefano alla mia considerazione, e quanto dice esattamente il motivo per cui io non vedo di buon occhio a prescindere Speciali e Color, dato che l'esiguo numero di pagine obbliga spesso lo sceneggiatore a queste velocizzazioni e conseguente mancanza di pathos.
_________________
"Ahh, m te ne pidjh' pi sol' che Paperino, ma anc'.... Sagr!"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Tobia Sullivan
Iper Zagoriano
Iper Zagoriano


Registrato: 14/02/07 15:42
Messaggi: 7592
Localit: Roma

MessaggioInviato: Ven Apr 29, 2016 8:29 am    Oggetto: Rispondi citando

Vabb dai non vorrei sembrare il solito piagnone nostalgico del passato ma credo che Indian Circus, Il mio amico Guitar Jim, Lupo Solitario, Zagor 200, La stella di latta, Molok e persino Puerto Juarez solo per citarne alcune ... di pathos ne avevano eccome ed erano storie "corte".
Anzi dir di pi e cio che a volte tirarsi avanti autentici mattoni per 250/300 pagine pure peggio.
Non sto mettendo la croce addosso a nessuno, vorrei soltanto far passare la mia opinione che una storia bella non dipende dal numero di pagine.
Scusate l'OT
_________________
"Voi siete un uomo generoso e giusto. L'avevo compreso subito, fin dalla vostra prima apparizione al nostro campo, l'altro giorno. Ma io non posso accettare un simile sacrificio che, oltretutto, rallentando la vostra marcia, metterebbe in pericolo la vita di tutti gli altri".

Klain: "La marcia della disperazione"

Testi di Guido Nolitta

- Arrivederci Direttore e grazie -
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Cain68
Organizzatore del forum
Organizzatore del forum


Registrato: 12/08/04 09:38
Messaggi: 37541
Localit: Vicus Mercati

MessaggioInviato: Ven Apr 29, 2016 9:54 am    Oggetto: Rispondi citando

Tobia Sullivan ha scritto:

Non sto mettendo la croce addosso a nessuno, vorrei soltanto far passare la mia opinione che una storia bella non dipende dal numero di pagine.


Hai ragione, per pi difficile realizzare una bella storia condensata in 98 pagine piuttosto che in due numeri. Think
_________________
L'ORGANIZZATORE E' SEMPRE AL LAVORO.....
Sergio e Gallieno adesso sono insieme a Darkwood, grazie per tutti i sogni che mi avete regalato.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Tobia Sullivan
Iper Zagoriano
Iper Zagoriano


Registrato: 14/02/07 15:42
Messaggi: 7592
Localit: Roma

MessaggioInviato: Ven Apr 29, 2016 10:01 am    Oggetto: Rispondi citando

Certo hai ragione anche tu, il mio un discorso che vale in generale, c' sempre una verit nel mezzo nelle cose che commentiamo.
Vogliamo dire che un bravo sceneggiatore pu scrivere belle storie di una certa "lunghezza" (i due albi canonici) ma anche in casi di storie pi brevi?
D'altro canto abbiamo pure detto in altre occasioni che i paletti dei due albi spesso porta a strozzare le storie nel finale proprio per rispettare la lunghezza "prefissata". Ora per la smetto qui perch lo spettro dell'OT sempre pi minaccioso.
_________________
"Voi siete un uomo generoso e giusto. L'avevo compreso subito, fin dalla vostra prima apparizione al nostro campo, l'altro giorno. Ma io non posso accettare un simile sacrificio che, oltretutto, rallentando la vostra marcia, metterebbe in pericolo la vita di tutti gli altri".

Klain: "La marcia della disperazione"

Testi di Guido Nolitta

- Arrivederci Direttore e grazie -
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Zagrosky
Trapper del forum


Registrato: 21/06/12 14:34
Messaggi: 35292
Localit: Avezzano

MessaggioInviato: Ven Apr 29, 2016 10:03 am    Oggetto: Rispondi citando

E' questione di talento, chi ce l'ha non ha problemi a scrivere un capolavoro in 100 pagine....ci detto , gradisco maggiormente le storie lunghe 3 e pi albi (tranne Incubi ovvio) ...
_________________
Ivan ha scritto:
Bene, gente, stato bello rivedervi, ma adesso toglietevi tutti quanti dalle pal...udi,
]Zagrosky custode della nolittianit - Robespierre, ma fino a un certo punto...
Spiritello Fran ha scritto:
Io ve anticipo che me so rotto li cojoni! Laughing

One Eyed Jack ha scritto:
questa una zagroskata. Brick wall

Kramer76 ha scritto:

le zagroskate sono il sintomo_dello zagoriano medio: "non ricordo" "sono stanco"

]Detrattore con la scure - Stalker (...e cecchino) telematico!
Ivan ha scritto:

Zagor e' un contenitore non un cassonetto!

Ivan ha scritto:

Zagor sopravvive solo grazie all'ostinazione dei nostalgici che sperano di ritrovare nei nuovi albi uno scampolo del vecchio spirito nolittiano. E come premio vengono chiamati "detrattori".
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Tobia Sullivan
Iper Zagoriano
Iper Zagoriano


Registrato: 14/02/07 15:42
Messaggi: 7592
Localit: Roma

MessaggioInviato: Ven Apr 29, 2016 10:18 am    Oggetto: Rispondi citando

Talento? Beh tu lo dici ... tutto li

Poi c' la questione di quello che il lettore preferisce e su questo sono d'accordo con te nel preferire storie lunghe articolate e di pi ampio respiro.
E' la stessa natura del fumetto Zagor, secondo me, fatto apposta per storie di questo tipo senza nulla togliere alle "piccole perle" uscite di tanto in tanto
_________________
"Voi siete un uomo generoso e giusto. L'avevo compreso subito, fin dalla vostra prima apparizione al nostro campo, l'altro giorno. Ma io non posso accettare un simile sacrificio che, oltretutto, rallentando la vostra marcia, metterebbe in pericolo la vita di tutti gli altri".

Klain: "La marcia della disperazione"

Testi di Guido Nolitta

- Arrivederci Direttore e grazie -
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
ElEmperador
Iper Zagoriano
Iper Zagoriano


Registrato: 21/12/03 01:26
Messaggi: 9078
Localit: Istanbul

MessaggioInviato: Ven Apr 29, 2016 10:26 am    Oggetto: Rispondi citando

I agree in all wth Tobia.
SupermikeII was a story of more than 300 pages...
_________________
E M P

https://share.icloud.com/photos/05pGIztDv008xiXfWKbzW4wFw
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Walter Maddenbrook
Zagoriano Super
Zagoriano Super


Registrato: 17/11/03 14:25
Messaggi: 2658
Localit: Massa

MessaggioInviato: Ven Apr 29, 2016 1:11 pm    Oggetto: Rispondi citando

Tobia Sullivan ha scritto:
Vabb dai non vorrei sembrare il solito piagnone nostalgico del passato ma credo che Indian Circus, Il mio amico Guitar Jim, Lupo Solitario, Zagor 200, La stella di latta, Molok e persino Puerto Juarez solo per citarne alcune ... di pathos ne avevano eccome ed erano storie "corte".

Certamente. Anzi, ne sono state prodotte anche in tempi pi recenti. Penso ad alcuni centenari, come il n. 400 (per me addirittura un capolavoro!), fino all'ultimo di Rauch, pi che buono.
Non ho mai inteso che 94 tavole = schifezza assicurata, ma solo che per un fumetto come Zagor pi difficile muoversi in spazi ridotti. Pi difficile non significa ovviamente impossibile.
Ma deve essere l'idea che chiama il formato, non il contrario. Se una storia si esaurisce in un albo, ben venga; e anzi, obbligarla a dilatarsi sarebbe snaturarla. Ma invece ci sono uscite (Speciali e Color) che obbligano ad un certo numero di pagine. E' il formato che cerca la storia, cio. E i risultati mediamente si vedono. Sad
_________________
"Ahh, m te ne pidjh' pi sol' che Paperino, ma anc'.... Sagr!"
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Numero_Sei
Autore
Autore


Registrato: 05/08/09 11:06
Messaggi: 844

MessaggioInviato: Mar Mag 17, 2016 1:40 pm    Oggetto: Rispondi citando

Rientro rapidamente dopo una lunga assenza dovuta a vari motivi e provo a rispondere molto velocemente ad alcune cose.

giaguaro2 ha scritto:

In effetti mi ha fatto una strana impressione questo speciale, che sembra riportare indietro Zagor ai tempi pre-Rinascimento.

Il "tuo" Zagor quindi questo?


Pi che altro, pu anche essere questo.
Sicuramente, cercavo di recuperare una maggiore drammaticit che trovavo in molte storie Nolittiane e uno Zagor pi umorale e che mi sembrava spesso assente quando ho iniziato a scrivere per Zagor (tenente conto che queste storie, anche la prossima, sono state tutte scritte prima degli ultimi ritorni di Mortimer ed Hellingen, per esempio, in cui Moreno mi pare abbia spinto in quella direzione ancora di pi di quanto abbia fatto io) e anche di mostrare uno Zagor meno perfetto e invincibile di come mi sembrava in altre storie.
A posteriori, mi sono accorto di aver esagerato con alcune situazioni (come ho scritto in un post subito dopo l'uscita de "La Nuova Follia di Verybad"), cio nell'aver inserito troppe situazioni in cui Zagor viene messo fuori gioco, a volte, non erano nemmeno necessarie: in questa storia, per esempio, poteva restare intrappolato nel crollo del magazzino in fiamme, anche senza perdere i sensi - e questo avrebbe ugualmente dato il tempo di fuggire ai suoi avversari; semplicemente, ho scelto di fargli perdere i sensi perch aumentava la drammaticit della situazione. Quindi, in effetti, a posteriori capisco chi si lamenta di uno Zagor che finisce troppo spesso KO, pur non condividendo la critica secondo cui, qui Zagor "le prende e basta" (o qualcosa del genere, non ho ricontrollato la frase), semplicemente perch non vera.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Numero_Sei
Autore
Autore


Registrato: 05/08/09 11:06
Messaggi: 844

MessaggioInviato: Mar Mag 17, 2016 1:57 pm    Oggetto: Rispondi citando

Walter Maddenbrook ha scritto:

Sul ritorno allo Zagor di Nolitta: leggendo la storia non mi mai venuto in mente che fosse uno degli obiettivi, ma se ora apprendo che lo era, per me non stato centrato. L'ho trovato infatti un po' troppo indifferente a quanto gli accade intorno, che fa s il suo dovere di eroe ma con impatto emotivo decisamente scarso. La partecipazione di pancia dello Zagor di Nolitta, invece, le sue esplosioni di collera, perfino la sua umoralit sono lontane anni luce, non scherziamo.


Non c' da parte mia l'intenzione di sceneggiare in stile fedelmente nolittiano, ma di mischiare uno stile mio personale con elementi di nolittianit. Io, come hai notato, sicuramente, tendo a un ritmo di sceneggiatura pi rapido e nervoso, rispetto a quello nolittiano (per quanto, qui il ritmo sincopato, come lo hai definito, non sia dovuto solo a quello - vedi il prossimo commento).

Per, se hai trovato Zagor indifferente, qualcosa non ha funzionato a dovere (bisogna vedere se non ha funzionato per te, o in generale), perch invece l'idea era proprio di mostrarlo coinvolto negli eventi in diversi momenti (la chiacchierata con lo zio, certe frasi molto dure verso i due ragazzi, i suoi pensieri finali, mentre si allontana per parlare con il giovane neo-assassino).
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Commenti sulle storie Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Successivo
Pagina 7 di 8

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group