Indice del forum www.spiritoconlascure.it
Il Forum di Za-gor Te-nay
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista degli utentiLista degli utenti   Gruppi utentiGruppi utenti   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 
Indice del forum

          
IN PREPARAZIONE IL RADUNO AUTUNNALE 2019 ***

Ken Parker (2)
Vai a pagina 1, 2, 3 ... 35, 36, 37  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Fumetti
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
One Eyed Jack
Mister Forum 2012
Mister Forum 2012


Registrato: 04/11/03 17:02
Messaggi: 52419
Localit: Cagliari

MessaggioInviato: Mar Mag 20, 2014 4:20 pm    Oggetto: Ken Parker (2) Rispondi citando

Si ricomincia da qui, con questa bella immagine di Milazzo. cheers

Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Angelo1961
Iper Zagoriano
Iper Zagoriano


Registrato: 02/03/12 13:21
Messaggi: 11976
Localit: Udin

MessaggioInviato: Mar Mag 20, 2014 4:34 pm    Oggetto: Re: Ken Parker (2) Rispondi citando

One Eyed Jack ha scritto:

per apprezzare Ken Parker non occorre essere stupido
cheers

Per aiuta... (vedi me Laughing )
_________________
DAL GIUGNO 1970 ININTERROTTAMENTE LETTORE DI ZAGOR!
Incubi e' una storia per zagoriani radical chic (Wakopa)

Il mio podio: L'esploratore scomparso - Il tiranno del lago - La foresta degli agguati.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
danuota
Zagoriano Medium
Zagoriano Medium


Registrato: 01/11/13 16:41
Messaggi: 64
Localit: provincia Perugia

MessaggioInviato: Mar Mag 20, 2014 5:11 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ho letto diversi interventi molto interessanti nel topic Ken Parker (1).
Dico la mia, magari saranno pensieri banali, ma dico ci che penso.

Storicamente Ken Parker non mai stato un campione di vendite, ci risaputo. Non che vendesse poco in senso assoluto altrimenti, chiaramente, non sarebbe stato in edicola per 59 numeri Cepim + le 2 edizioni su rivista + 36 numeri del Magazine e gli speciali Bonelli per quanto riguarda gli inediti, pi tutte le ristampe che si sono succedute nel tempo.
Diciamo che se lo rapportiamo a testate storiche con alte o altissime tirature tipo Tex, Zagor, Dylan Dog, Martin Mystere, Topolino, Alan Ford, Diabolik e compagnia bella Ken Parker ha venduto sicuramente meno copie. Questo si. I motivi? mah chi pu dirlo con certezza? senza dubbio non ha aiutato il fatto che la periodicit della collana Cepim non fosse sempre rispettata, anzi..., come non avr aiutato il continuo balzello da una casa editrice all'altra oppure il cambio di formato e/o tipologia di contenitore.

Per quanto riguarda il discorso di lettura "impegnata" personalmente non ritengo Ken Parker una lettura poi cosi difficile francamente. Certo non una lettura banale, fatta di sole scazzottate, azione fine a se stessa e canonico lieto fine, ma da qui a dire che si tratta di una lettura impegnata, difficile, ce ne passa...
Poi chiaramente il personaggio pu piacere o meno, pu restare simpatico oppure lo si pu odiare, ne pi e ne meno come accade per tanti altri personaggi a fumetti o della Tv, Cinema, ecc.
Io ad esempio non ho mai sopportato Martin Mystere pur riconoscendo che si tratta di un gran fumetto, scritto e disegnato molto bene. Pace.

E cmq alla fine io con la lettura dei fumetti mi comporto grosso modo allo stesso modo di come mi comporto con la visione di un film o con la lettura di un libro. Vado a periodi, a giornate. Ci sono periodi in cui ho voglia di riflettere, di "impegnarmi" un po' di pi e scelgo di conseguenza, altri giorni invece ho una gran voglia di leggerezza, di frivolezze, e allora mi sparo tutt'altro genere. Insomma per finire a casa mia un fumetto di base mi deve piacere, per poi do precise priorit alla lettura in base al mio stato d'animo.
_________________
LUNGO FUCILE http://lunfucile.blogspot.it/ il mio blog dedicato a KEN PARKER!!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
giaguaro2
Iper Zagoriano
Iper Zagoriano


Registrato: 08/12/10 09:38
Messaggi: 7760
Localit: Gallarate

MessaggioInviato: Mar Mag 20, 2014 8:06 pm    Oggetto: Rispondi citando

Alcune mie osservazioni sugli ultimi temi dibattuti qui.
Cominciamo dalla
FACILITA DI LETTURA.
Secondo me, KP molto facile da leggere, lo sempre stato, perch gli autori utilizzano benissimo le immagini per comunicare (un volto espressivo, uninquadratura da lontano, ecc) e, come dice il proverbio, unimmagine vale mille parole. Inoltre, le immagini arrivano pi facilmente e pi in fretta a sollecitare limmaginazione, rispetto alle parole che sono una comunicazione codificata. Quindi le tavole di KP sono facili perch sono naturalmente pi accessibili; infatti le immagini sono presenti in natura mentre le parole sono uninvenzione umana, e quindi pi elaborate e meno dirette. Inoltre le tavole di KP sono pi potenti di molte altre perch utilizzano in modo massiccio limmaginazione del lettore; e limmaginazione di chi fruisce il pi potente degli effetti speciali per un narratore. Una narrazione potente risulta in genere pi facilmente coinvolgente di una pi apatica.
Prendiamo la scena della conversione del prete in mine town. Dura due tavole, il personaggio dice solo due parole (signore, signore) mentre inquadrato in 5 vignette mute, e una sesta nella quale risuonano nella sua mente le parole di Ken. Ci sono altre vignette, che magistralmente sono in contrasto anche perch ci sono i dialoghi dei banditi, che dicono cosa superficiali da bulli di poco conto. E un montaggio alternato strepitoso, anche per lulteriore inserimento dellindiano, anchesso silenzioso, anchesso pronto ad una sua trasformazione (ai fini narrativi). Naturalmente si pu passare su queste tavole con fare distratto,e allora la cosa non far ne caldo ne freddo. Ma se gli autori mettono una faccia sofferente del prete, anzich una indignata, ci sar un motivo. E se sto guardando la vignetta, sar automatico chiedersi perch il prete sta soffrendo? Trovare la risposta, capire la sofferenza del prete, sicuramente unoperazione che richiede una certa dose di impegno, potrebbe certamente obiettare qualcuno. Niente'affatto, basta guardare la faccia del prete e il gioco fatto. Perch, in realt, il linguaggio facciale la prima e pi elementare forma di comunicazione della specie umana: una cosa che le mamme insegnano in modo naturale a tutti i propri figli. (Ci sono degli studi che lo dimostrano, e lo so bene perch ne ha fatto giusto uno mia sorella.) Quindi luso delle espressivit dei volti dei personaggi, utilizzata spessissimo in KP, rende la comprensione del testo altamente accessibile a chiunque. (O quasi, insomma.)
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
giaguaro2
Iper Zagoriano
Iper Zagoriano


Registrato: 08/12/10 09:38
Messaggi: 7760
Localit: Gallarate

MessaggioInviato: Mar Mag 20, 2014 8:31 pm    Oggetto: Rispondi citando

SULLEMPATIA DEL PERSONAGGIO
Io penso che KP, il Ken degli inizi, sia senzaltro un personaggio con cui facile identificarsi, come molti altri eroi, del resto. Inizialmente, non mi pare abbia in modo cos rilevante questo ruolo di testimone evidenziato da altri nei post precedenti. Storie come lesordio, o chemako, vengono vissute in prima persona, in modo emotivamente molto forte. In seguito, il carattere riflessivo di ken, lo porta ad assumere un po latteggiamento di osservatore; ma si tratta di uno sviluppo graduale, che accompagna il lettore da una partecipazione diretta al pim pum pam, ad una posizione pi esterna, insieme alleroe stesso. Quindi mi pare che la saga sia stata, non so se in modo pianificato, una sorta di guida alla lettura, molto easy access. Lo sviluppo pi tardo, in certi passaggi, sar un po troppo cerebrale, almeno per i miei gusti, e certi episodi, mi hanno sempre lasciato un po freddo.
Una cosa che mi sempre difficile capire sono le motivazioni che leggo qui sul forum quando qualcuno non si immedesima con un personaggio. Spesso sembra che ci siano persone che hanno poche possibilit di trovare empatia con i personaggi, e per poterlo fare questi devono stare dentro canoni abbastanza stretti. Io non capisco. Per me naturale immedesimarmi con molti personaggi e molto diversi tra loro. Ho letto, ad esempio, che Magico vento troppo serioso: beh, sono 100 pagine al mese, in quelle 100 pagine, sar serio anchio, dov il problema? E quando leggo hulk, allora? E ratman? E su zagor, dove mi immedesimo con zagor, cico e anche con qualche nemico nella stessa storia?
Poi ci sono serie in cui fatico anchio, spesso leggendo tex, per esempio, ma non questo gran problema, perch si pu seguire benissimo una storia senza immedesimarsi ma solo per il gusto dellavventura o della lettura.
Insomma, ci sono tanti modi di interpretare la lettura, e penso che pi se ne conoscono, meglio si pu godere mentre si legge. Un po come col kama sutra, per capirci.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
SpiritosoConLaScura
ZAGORIANO A COLORI
ZAGORIANO A COLORI


Registrato: 28/02/12 18:24
Messaggi: 15830
Localit: Milano

MessaggioInviato: Mar Mag 20, 2014 8:59 pm    Oggetto: Rispondi citando

giaguaro2 ha scritto:

FACILITA DI LETTURA


Non posso che essere d'accordo e il merito ovviamente ovviamente dei due sublimi narratori.
Ma al di l di questo tu per primo dici che per apprezzarlo fino in fondo "tocca usare anche il cervello" e questo implica un impegno maggiore del lettore che per essere gratificato deve metterci del suo in termini di attenzione e impegno.
_________________
Caro Moreno, ho appena letto la tua nuova avventura zagoriana e posso commentarla con una sola parola: bellissima!
Guido Nolitta non avrebbe potuto fare di meglio e con questa storia cos bella hai dimostrato una volta di pi di essere il suo degno successore.

Torna in cima
Profilo Messaggio privato
giaguaro2
Iper Zagoriano
Iper Zagoriano


Registrato: 08/12/10 09:38
Messaggi: 7760
Localit: Gallarate

MessaggioInviato: Mar Mag 20, 2014 9:01 pm    Oggetto: Rispondi citando

SACCENTE SI vs SACCENTE NO
Dunque, pare che la domanda sia KP saccente?
Si detto che c la testimonianza di milady, che lo accusa; e che ella creatura di berardi, e quindi berardi che accusa KP. In realt berardi scrive una storia nella quale un personaggio (milady) accusa ken di esserlo. Questo lunico dato che questo episodio ci fornisce. Siccome berardi un signor narratore, possiamo notare che la frase accusatoria di milady sia abbastanza plausibile: cio ken con il suo atteggiamento sempre attento ad avere un comportamento corretto, finisce inevitabilmente per mettere in evidenza le eventuali devianza di chi gli sta intorno. Questo, unito alla sua capacit di osservare e valutare, lo pu far sembrare saccente al personaggio che si trova al suo cospetto. Che evidentemente, visto il suo essere messo in difficolt dal confronto con ken, non per in una condizione di obiettivit.

Devo essere sincero, ho messo prima queste righe per poter fare un post in linea con i miei soliti.

Perch per rispondere alla fatidica domanda, la prima cosa da fare sarebbe riportare la definizione di saccente da un qualunque vocabolario.
Di persona che tende presuntuosamente a far mostra di ci che sa o crede di sapere, che non perde occasione per intervenire su ogni argomento, ostentando in modo sussiegoso e irritante un sapere, spesso superficiale e, talvolta, anche presuntuoso
E quindi si pu rispondere no senza perdersi troppo in altre chiacchere.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
giaguaro2
Iper Zagoriano
Iper Zagoriano


Registrato: 08/12/10 09:38
Messaggi: 7760
Localit: Gallarate

MessaggioInviato: Mar Mag 20, 2014 9:04 pm    Oggetto: Rispondi citando

SpiritosoConLaScura ha scritto:
"tocca usare anche il cervello" e questo implica un impegno maggiore del lettore

Impegno maggiore? Andiamo, il cervello mica va in stand-by mentre si legge.
Io trovo pi faticoso leggere dialoghi ridondandi che mi dicono cose che so gi.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
SpiritosoConLaScura
ZAGORIANO A COLORI
ZAGORIANO A COLORI


Registrato: 28/02/12 18:24
Messaggi: 15830
Localit: Milano

MessaggioInviato: Mar Mag 20, 2014 9:10 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ma certo che tu non ci riesci. Laughing
Ma se ti guardi in giro ti accorgerai di quanti preferiscono dimenticarsi di averne uno.

Perch per questi il fumetto solo evasione e fuga dalla realt.
E' assenza di pensiero, svago senza riflessione.
E' spiegazionismo e fiumi di parole utili a chi non vuol cercare di capire.
_________________
Caro Moreno, ho appena letto la tua nuova avventura zagoriana e posso commentarla con una sola parola: bellissima!
Guido Nolitta non avrebbe potuto fare di meglio e con questa storia cos bella hai dimostrato una volta di pi di essere il suo degno successore.

Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Carlo_Monni
Iper Zagoriano
Iper Zagoriano


Registrato: 12/06/06 08:35
Messaggi: 7024
Localit: Arezzo

MessaggioInviato: Mar Mag 20, 2014 9:23 pm    Oggetto: Rispondi citando

giaguaro2 ha scritto:

Devo essere sincero, ho messo prima queste righe per poter fare un post in linea con i miei soliti.

Perch per rispondere alla fatidica domanda, la prima cosa da fare sarebbe riportare la definizione di saccente da un qualunque vocabolario.
Di persona che tende presuntuosamente a far mostra di ci che sa o crede di sapere, che non perde occasione per intervenire su ogni argomento, ostentando in modo sussiegoso e irritante un sapere, spesso superficiale e, talvolta, anche presuntuoso .


Ahem... sembra la definizione di entrambi... a patto di togliere non tanto l'avverbio "presuntuosamente" (che ci pu anche stare in fondo) ma l'aggettivo "superficiale". Laughing Laughing Whistle
_________________
Carlo
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Lungo Fucile
Zagoriano Expert
Zagoriano Expert


Registrato: 12/10/11 20:23
Messaggi: 2251
Localit: Milano

MessaggioInviato: Mer Mag 21, 2014 6:51 am    Oggetto: Rispondi citando

giaguaro2 ha scritto:
SACCENTE SI vs SACCENTE NO

Assolutamente NO! Wink
E' un uomo. Un idealista, un sognatore, un ingenuo, uno che si meraviglia di fronte a una carrellata di fenomeni da baraccone e personaggi sopra le righe: memorabile l'episodio al saloon dove Ken incontra Berardi stesso, Milazzo, Bonelli, Canzio, Tex, Zagor e tanti altri eroi dei fumetti nell'albo - il suo capolavoro per me - UOMINI BESTIE ED EROI).
_________________
In una citt, un uomo solo veramente solo.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Patrick Wilding
L'uomo volante
L'uomo volante


Registrato: 05/11/03 20:05
Messaggi: 2900

MessaggioInviato: Mer Mag 21, 2014 7:51 am    Oggetto: Rispondi citando

Leggo sempre con grande piacere i post del giaguaro, anche quando la penso in maniera diametralmente opposta...stavolta esplicita in maniera magistrale un mio pensiero a cui, per pigrizia e incapacit comunicativa, non avevo dato la giusta enfasi.La ciliegina sulla torta poi vedere che anche giaguaro e lungo fucile non sono d'accordo con OEJ Very Happy ...e questo sempre fonte di soddisfazione Whistle Laughing
_________________
Quaggi sto a chiedere perdono se non sono un uomo giusto ma sono giusto un uomo.......
Ho letto migliaia di fumetti dove i principi, la rettitudine e l'onest sono valori fondamentali....purtroppo, nella vita reale i personaggi dei fumetti sono rari.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
One Eyed Jack
Mister Forum 2012
Mister Forum 2012


Registrato: 04/11/03 17:02
Messaggi: 52419
Localit: Cagliari

MessaggioInviato: Mer Mag 21, 2014 8:49 am    Oggetto: Rispondi citando

Maramaldo! Confused
Ma sarei soddisfatto anche io al posto tuo. Shocked
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
rimatt
Iper Zagoriano
Iper Zagoriano


Registrato: 19/10/04 15:04
Messaggi: 6570
Localit: Verona

MessaggioInviato: Mer Mag 21, 2014 9:20 am    Oggetto: Rispondi citando

La questione empatia funziona in maniera molto semplice, per me: se non riesco a empatizzare minimamente con un personaggio, non mi interessa quel che gli succede. Quindi la sua storia parte gi con un handicap, che richiede allo sceneggiatore un lavoro extra per colmarlo: lavoro extra che pu consistere in una trama particolarmente ben congegnata, in una sceneggiatura particolarmente ritmata, in dialoghi particolarmente ben scritti... e cos via. Manfredi, in Magico Vento, compensava la mancanza d'empatia con i suoi personaggi con trame e macrotrame molto ben strutturate, per esempio.

Una storia normale con un personaggio con cui empatizzo funziona, per me, ma una storia normale con un personaggio con cui non empatizzo non funziona. Poi, va da s che - a parte rare eccesioni - le storie che veramente mi piacciono sono quelle in cui dei personaggi con cui empatizzo sono protagonisti di storie ben strutturate e dalle sceneggiature brillanti. Ed il caso di Ken.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
SpiritosoConLaScura
ZAGORIANO A COLORI
ZAGORIANO A COLORI


Registrato: 28/02/12 18:24
Messaggi: 15830
Localit: Milano

MessaggioInviato: Gio Mag 22, 2014 12:31 pm    Oggetto: Rispondi citando

Sto leggendo il numero 6 e devo dire, pur essendo distante da milazzo, di apprezzare abbastanza i disegni di alessandrini.
Mi sembrano comunque adeguati al personaggio e per niente banali.
_________________
Caro Moreno, ho appena letto la tua nuova avventura zagoriana e posso commentarla con una sola parola: bellissima!
Guido Nolitta non avrebbe potuto fare di meglio e con questa storia cos bella hai dimostrato una volta di pi di essere il suo degno successore.

Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Fumetti Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2, 3 ... 35, 36, 37  Successivo
Pagina 1 di 37

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group