Indice del forum www.spiritoconlascure.it
Il Forum di Za-gor Te-nay
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista degli utentiLista degli utenti   Gruppi utentiGruppi utenti   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 
Indice del forum

        
*** NELLA NOTTE DEL 23 APRILE 2020, E' TRAGICAMENTE SCOMPARSO, ANDREW CAIN - UN CARO FORUMISTA MA SOPRATUTTO UN GRANDE AMICO... CI MANCHERAI; MARCO***


Zagor, genitore moderno

 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Suggerimenti
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Gianpy
Zagoriano Advanced
Zagoriano Advanced


Registrato: 08/02/05 17:27
Messaggi: 215

MessaggioInviato: Dom Mar 29, 2020 5:09 am    Oggetto: Zagor, genitore moderno Rispondi citando

Siamo noi il futuro. Siamo i vostri sbagli...


Esiste un qualcosa tra la realt e il sogno: sono le idee. Loro di idee ne avevano tante. Lui, Zagor, lo Spirito con la scure, era stato il Re di Darkwood, prima dellavvento della Nuova Era di Hellingen; lei, Blondie, era stata una spietata delinquente prima che sbocciasse un profondo ed incontenibile amore per il difensore di Darkwood.

Si erano incontrati per la prima volta in una silenziosa radura ai margini della foresta di Darkwood, mentre Blondie, nuda, era intenta a rinfrescarsi in una laghetto dalle acque cristalline. Zagor la stava inseguendo e, proprio in quella radura ed in quel lago, la incontr .
Folgorato dalle sue forme eburnee e conturbanti, Zagor cadde ai suoi piedi, come corpo morto che cade e dimentic il motivo per cui era giunto fino l.

La sua conversione fa immediata e rapida: il giorno successivo Zagor piant una pallottola in corpo a Cico, liberandosi definitvamente di un fardello ormai inutile. Si reco poi nel piccolo villaggio di Stormville dove uccise una ragazza dalla sembianze simili a Blondie, che fece passare per la bionda assassina. Le autorit locali presero per buono il racconto di Zagor e cessarono le ricerche della ragazza assassina.

Zagor e Blondie lasciarono Darkwood proprio mentre oscuri avvenimenti stavano manifestandosi nella foresta: strane morti, strani convogli militari in direzione del monte Nataani.

Tonka cerc lo Spirito con la scure in uno degli ultimi giorni della sua presenza nel rifugio nella palude, con la sua ormai inseparabile compagna Blondie. Lo raggiunge, gli parlo delle misteriose morti, dei militari in assesso di guerra ma Zagor fu irremovibile:

- Non pi affar mio. Sto per iniziare una nuova vita.... lontano da questi luoghi di fatica e solitudine.

E come a suggelare lirreversibilit di tale affermazione, afferr la scure, la sollevo e, con un gesto teatrale la spezzo in due.

- Domani, finalmente, lasceremo Darkwood. Domani, finalmente, inizieremo un nuova vita.

Due anni erano passati.
Gli strani eventi che avevano accompagnato la partenza di Zagor e Blondie avevano poi portato, sotto la direzione di Hellingen, alla nascita della Nuova Era: una nuova societ fondata sulla tecnologia.
Zagor aveva accettato questo cambio di paradigma e si era trovato subito perfettamente a suo agio nel nuovo mondo.
A Boston, dove la coppia si era trasferita, aveva trovato lavoro come addetto alla sorveglianza delle criovasche presso lI.N.T.O., Istituto Nazionale Tessuti e Organi mentre Blondie lavorara per la Dream Inducer che forniva viaggi virtuali tramite innesti cerebrali di psico-capsule.
Zagor e Blondie idee ne avevano: per prima cosa un figlio.
Chi, meglio di un figlio, pu fornire una prospettiva e dare un senso pi pieno alla vita? E rappresentare una speranza per il futuro?
Loro ci credevano, nonostante tutto, e volevano andare sul sicuro.
Per questo presero appuntamento per le 16,45 con un funzionario del C.P.N. - Centro Pianificazione Nascite - Ufficio Attivazione Unit - Interno 3 - Piano 39.
- Buongiorno. Accomodatevi, prego. Si accomodi signora. Siete qui per un figlio, immagino?
Limpiegato era solerte e gentile come richiesto a chi spende la vita fra clienti e scartoffie. Ben vestito, ben pettinato, sorridente nella giusta misura.
Zagor stim che dovesse avere la sua et, anno pi, anno meno.
I due si accomodarono poi fu Blondie a parlare per prima:
- Si. Un figlio, certo. Abbiamo finalmente deciso -
- I miei complimenti. Una scelta davvero felice, soprattutto se avete deciso di rivolgervi alla Happy Birthday. Siamo i migliori nel settore, mi creda -
- Un mio collega mi ha consigliato. Io lavoro alla I.N.T.O. Sa, noi un po siamo dentro a queste cose - replic Zagor cercando di darsi un tono.
- Immagino. Bene, comunque non siete i soli. E sempre maggiore il numero delle coppie che si rivolge a noi. Lei capisce: il metodo naturale ogni giorno pi rischioso e poi, perch rinunciare alle possibilit offerte dalla tecnica? Non crede? -
- Beh s, anche se... sembra una certa cosa -
- La capisco, ma consideri il numero impressionante di aborti e malformazioni derivanti dal metodo naturale. Le pare ancora affidabile? Perch mettere a repentaglio la vita di sua moglie e del nascituro quando possibile evitarlo? -
- Ha ragione, per questo siamo qui - Luomo indirizz un sorriso alla moglie.
- Bene. Iniziamo subito allora. Vi formuler una serie di domande necessarie per tracciare il quadro psico-fisico del nascituro. I dati saranno inseriti nel computer ed elaborati in tempo reale. Va bene? - fece limpiegato portandosi alla scrivania occupata da un Xentium 2900 ultima generazione.
- Va bene - annu Zagor.
- Dunque, cominciamo con il sesso -
- Maschio. Desidereremmo un maschietto - disse Blondie sorridendo.
- Maschio, okay - Luomo digit sicuro sulla tastiera.
- Ora i parametri fisici: colore e caratteristiche dei capelli -
- Biondi e ricci. E che non cadano, se possibile -
- Certo che possibile, si immagini. Occhi? -
- Azzurri e grandi. Adoro i bimbi con gli occhioni - rispose pronta la donna.
Luomo al terminale ammicc senza sollevare gli occhi dalla tastiera.
- Altezza, peso e costituzione -
- Beh, vorremmo che diventasse bello alto, non so, 1 e 90. E che non fosse grasso ma neanche troppo magro. Direi un fisico atletico, sportivo, abbastanza robusto - La donna cerc di disegnare nellaria la figura del figlio perfetto.
- Ho capito: avete in mente il grande Muller della Star-United - sentenzi loperatore strizzando locchio a Zagor che annu col capo anche se di calcio non se ne intendeva molto.
- Veniamo ora ai requisiti psicologici. Dunque, disponiamo di svariate opzioni, ognuna con una percentuale di incidenza che noi chiamiamo colorazione. Mi spiego: pu essere timido, riservato, socievole, estroverso. In ciascuno di questi casi mi potete poi indicare una percentuale di colorazione della caratteristica scelta; che so, timido 30% oppure estroverso 5%. Chiaro? -
I due si guardarono, poi, ancora una volta, fu Blondie a parlare:
- Beh, veramente io direi, se Zagor daccordo, estroverso. E, considerata la nostra situazione, cio come siamo noi, direi molto estroverso - La donna si rivolse a Zagor cercando approvazione.
- Si. Blondie ha ragione. Sarebbe meglio che fosse molto diverso da noi. Penso vada bene un estroverso 100% Lei che dice? -
- Siete voi i genitori e poi, come si dice in questi casi, Il cliente ha sempre ragione. Vada per estroverso 100% - Luomo imput e conferm il dato.
- Ora i rapporti con i genitori, cio con voi. Abbiamo le seguenti voci: non autonomo, dipendente dai genitori, non dipendente dai genitori e pienamente autonomo. Sono ovviamente consentite colorazioni, come prima -
- Anche in questo caso direi autonomo al 100%. Sa, noi non lo siamo stati rispetto ai nostri genitori ed giusto che, invece, nostro figlio lo sia, non crede? -
- Si, condivido. Sapete, siete una coppia molto originale. Di solito le richieste sono del tutto opposte: molti genitori desiderano figli con scarsa autonomia, giusto per tenerseli fino allultimo, per averli con se. Capite, la vecchiaia, la sicurezza.... -
- Certo. Ma noi preferiremmo lautonomia. Che sappia cavarsela da solo, insomma replic prontamente la donna.
- Abbiamo fatto tanti sbagli noi aggiunse poi Zagor, quasi giustificandosi.
- Non si preoccupi, va bene cos. Dicevo per dire. Passiamo alle abilit intellettive e reattive. Qui abbiamo diverse possibilit. Si va da uno scarsamente intelligente a un normalmente intelligente fino a un molto intelligente. Ovviamente sempre possibile attribuire colorazioni - Luomo orient per quanto possibile il video in direzione della coppia affinch potesse vedere direttamente le varie opzioni.
Blondie osserv attentamente lo schermo poi incroci lo sguardo con Zagor e, in tono pacato ma determinato, espose il suo desiderio.
- Lo vorremmo intelligente, molto intelligente. Credo vada bene una colorazione del 100% -
- Ah, ma allora volete un genio!? -
- La prego di capirci - rispose luomo quasi a scusarla - Noi non abbiamo avuto molte possibilit nella vita. Io ho vissuto sempre nei boschi, a contatto con analfabeti ignoranti mentre la mia compagna, Blondie, non ha mai superato la prima elementare e gi a 15 anni ha iniziato a fare la prostituta. E andata cos, pazienza -
- Non dovete giustificarvi, per carit. E umanamente comprensibile che i genitori desiderino per i figli tutto quanto loro non hanno potuto avere, per quanto... -
- Per quanto? Continui, la prego - fece Zagor, vagamente incuriosito.
- Volevo dire che, anche se pu sembrare strano, la maggioranza dei genitori preferisce figli.... meno perspicaci, diciamo cos. Non sempre fa piacere scoprire che il proprio figlio o la propria figlia ha maggiori opportunit. Capite, ne va dellautorit del padre e della madre. Senza poi contare che i figli troppo intelligenti potrebbero causare dei come dire, problemi nella stabilit della famiglia. Comunque, se questo il vostro desiderio, io sono qui per accontentarvi. Del resto Il cliente ha sempre ragione -
- Si. E davvero un nostro grande desiderio. Metta pure un molto intelligente al 100% - intervenne Blondie a spronare luomo al terminale.
Loperatore trasform in bit anche questa richiesta e pass allultima sezione del modulo informativo che, per delicatezza, era asetticamente definita Fattori Inerziali di Sviluppo.
- Siamo alla fine: fattori inerziali di sviluppo - fece luomo con un sospiro.
- Prego? -
- Intendo dire handicap e..... scadenze anticipate - aggiunse abbassando la voce quasi, temesse di essere udito.
- In che senso, scusi? -
- Mettiamo che, non so, fra 8, 10, 15 anni voi non vi sentiate pi di essere genitori. E un ipotesi, per carit. - Luomo appariva leggermente a disagio.
- E allora? - replic Zagor.
- Beh. E possibile, ripeto unipotesi, far s che il figlio, magari, non riesca a superare un... certo limite.... -
- Vuol dire che potrebbe morire a una et prestabilita? -
- Beh, diciamo che possibile; s, tecnicamente possibile, intendo. Oppure, magari, potrebbe subentrare una patologia invalidante. In questo caso la famiglia non potrebbe farsene carico e. lei capisce: il lavoro, gli impegni, gli alti costi per lassistenza, la considerazione della gente... cose che lei conosce, suppongo -
- E quindi? - intervenne Blondie.
- Lo si dovrebbe ricoverare in una struttura esterna. Non un problema: ce ne sono tante. E chiaro che, per, in tutta coscienza, mi sentirei di consigliarvi, sempre se questo il vostro intendimento, la soluzione precedente -
- La scadenza anticipata? -
- Certo. E la soluzione migliore. Voi mi comunicate let limite e il gioco fatto - concluse loperatore che sembrava aver recuperato la sicurezza iniziale.
I due giovani incrociarono gli sguardi in silenzio poi, inaspettatamente, fu Zagor a replicare con una determinazione con non gli era consueta.
- No, grazie. Guardi che forse lei ci giudica male. Noi vogliamo un figlio che sia un figlio. Non lo vogliamo malaticcio e dipendente. N tanto meno invalido. Vorrei farle capire che lui, nostro figlio, deve essere sano, robusto, intelligente, autonomo, indipendente e deve avere tutto quanto noi non abbiamo avuto ed essere quello che, purtroppo e non per colpa nostra, non siamo stati. Capisce? -
- Va bene, va bene. Non se la prenda. Io sono qui per il vostro interesse. Mi sono permesso di dirvi questo perch la maggioranza dei genitori preferisce... -
- S, s, lo so, ho capito. La maggioranza dei genitori preferisce figli che non diano problemi, che siano dipendenti, poco autonomi e che, quando non servono pi, si tolgano dai piedi senza tanti problemi. Giusto? -
- Beh. Queste sono le statistiche. Non dia la colpa a me. Io non sono neanche sposato... - si difese luomo.
- Mi scusi. Non ce lho con lei. E che vorrei farle capire che noi, io e Blondie, vorremmo essere dei veri genitori. Anche se la cosa pu sembrare ridicola di questi tempi noi vorremmo davvero rappresentare qualcosa per nostro figlio -
- E vorremmo anche che lui fosse migliore di noi, in tutti i sensi, e potesse appartenere davvero a una generazione pi felice - aggiunse la donna.
- Vorremmo ci riscattasse. Che fosse un futuro migliore - concluse infine Zagor ad occhi bassi.
- Ma s, ma s. Ci mancherebbe, capisco benissimo. Del resto il mio lavoro accontentare i clienti. Sono qui per questo e, come ho gi detto, Il cliente ha sempre ragione -
Luomo armeggi con il mouse, digit sul terminale lultimo desiderio della copia quindi di avvi lelaborazione.
- Sta andando. Pazientate un attimo -

In silenzio e sotto lo sguardo ansioso dei due giovani, la macchina stava macinando i dati immessi cercando di tracciare il profilo del nascituro per poi trasferirlo alla sezione esecutiva che avrebbe dovuto approntare la matrice genetica. Da essa, grazie ad una serie successiva di impianti cellulari stratificati, avrebbe preso origine una nuova vita.
Luomo al terminale sorrise a Blondie, rassicurandola.
La donna timidamente ricambi mentre Zagor sembr trovare, finalmente, una posizione confortevole sulla poltrona
- Ancora un attimo. Ci siamo quasi. Sta per uscire la mappatura del profilo -
Infatti, dopo alcuni secondi, il soffuso ronzio della stampante annunci che il lavoro di analisi era finito ed era ora possibile averne lesito.

Zagor si sporse in avanti cercando di decifrare su carta una sequela interminabile di codici e parametri mentre la donna rivolse direttamente allimpiegato uno sguardo interrogativo.
Luomo estrasse il foglio, lo osserv in silenzio poi, con naturalezza, compose un numero sullinterfono, come per chiamare qualcuno.
- E allora? C forse qualche problema per il figlio? - chiese Zagor con una certa preoccupazione.
- No. Mi spiace ma, in realt, il problema vostro rispose limpiegato con uno strano sorriso mentre due uomini in camice bianco, armati di siringa, entravano nel locale
Un figlio come desiderate voi: indipendente, autonomo, intelligente, superiore ai genitori, necessita per forza di essere... orfano dalla nascita! -
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
AAHHYAAAAK
Iper Zagoriano
Iper Zagoriano


Registrato: 14/03/16 00:55
Messaggi: 8350
Localit: Torino

MessaggioInviato: Dom Mar 29, 2020 5:55 pm    Oggetto: Rispondi citando

Think
_________________
Pensa come se non dovessi morire mai, vivi come se dovessi morire oggi.

S, confermo che ai miei occhi sarai sempre "quello che non legge e non riesce a capire i post degli altri". Buona giornata, non abbiamo altro da scriverci.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Suggerimenti Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group